Il comandante del PLGA in Chhattisgarh potrà essere il primo tribale a reggere la Commissione militare centrale del Partito comunista dell’India (maoista)

Share:
Madvi Hidma Madvi Hidma

Il leader maoista e comandante del 1° battaglione in Bastar, Madvi Hidma, è risultato il favorito a dirigere nel Paese  le operazioni militari dell’organizzazione vietata, il Partito comunista dell’India (maoista) [PCI (maoista), n.d.t.].

Se Hidma, un enigma per le forze di sicurezza e i locali nella regione Dandakaranya del Bastar in Chhattisgarh, divenisse infine il capo della Commissione Militare Centrale(CMC) del PCI (maoista) sarebbe il primo tribale locale nella storia del maoismo indiano a svolgere questo ruolo di vertice. Finora tutte le posizioni di vertice del partito estremista di sinistra sono state occupate da leader naxaliti  dell’unito  Andhra Pradesh e ora Telangana. 

Con la nomina di Nambala Keshav Rao, alias Basava Raju, a segretario generale del PCI (maoista) in sostituzione di Muppalla Laxmana Rao, alias Ganapathy, che si dice dimessosi nel 2018 – è emerso chiaramente che la nuova direzione apporterebbe o maggior aggressività nelle  operazioni maoiste condotte nei distretti naxalitidel Paese, specialmente nel focolaio del maoismo, il Bastar.

IL 63enne Basava Raju oltre a divenire segretario generale  dirige anche CMC, incarico cui sembra voglia rinunciare.  La sua capacità sta nella periziain tattica militare e uso di esplosivi, in particolare l’impiego di ordigni rudimentali (IED). Cerca un successore preparato militarmente e aggressivo, che possa guidare i quadri con rinnovata energia attraverso il Corridoio Rosso.

Alla riunione di Politburodel PCI (maoista), Basava Raju ha dichiarato che leader maoisti anziani e fisicamente malati dovrebbero farsi da parte e lasciare il posto a leader più giovani. Ha detto che si dovrebbe realizzare una politica del pensionamento nel partito. Ganapathy si è pure dimesso dal Comitato Centraleper motivi di salute nel 2017.

Secondo fonti superiori, malgrado Hidma sia il favoritocome capo di CMC, gli altri forti concorrenti in predicato sono R Srinivas, alias Ramanna, P Titupathi, alias Devji, K Sudarshan, alias Anand  e M Venugopal, alias Sonu, alias Bhupathi (fratello dell’ex-leader naxalita Kishanji). L’ultimo appello sarà a cura del Comitato Centrale del PCI (maoista). Dato il criterio adottato nella scelta di massimi dirigenti nell’organizzazione naxalita, sta per aprirsi una difficile battaglia per questo candidato tribale locale.

CMC è responsabile a livello centrale della direzione dell’attività guerrigliera, abbozzo di strategia militare e dell’acquisto e della fornitura di armi. Oltre all’Esercito guerrigliero per la liberazione popolare(PLGA), sotto il CMC ci sono sotto-comitati come il Comitato militare di area specialee il Comitato militare zonale. zona  Questo si suddivide ulteriormente in organi con caratteristiche specifiche di area. PLGA è la componente militare del PCI (maoista) impegnata nell’addestramento militare, nella  squadra guerrigliera, nella protezione dei quadri e plotoni maoisti nonché nel lancio degli attacchi

Chi è Hidma?

Diverse versioni su Hidma si sono diffuse, ma il fatto più largamente noto è che Hidma ora è il comandante del 1° battaglione del PLGA nella regione Dandakaranya del Bastar in Chhattisgarh, uscito dalle fila dei quadri armati.

Originario del villaggio di Puvarti nel distretto di Sukma, Hidma opera al di fuori del bastione naxalita della regione meridionale di Sukma. Secondo fonti di polizia e forze di sicurezza sarebbe stato attivamente implicato in alcuni dei peggiori attacchi maoisti, quello di Chintalnar nel 2010 dove 76 uomini della CRPF (Forza di polizia centrale di riserva, n.d.t.) sono stati uccisi; il massacro nel 2013 di Jhirum Ghati in cui fu eliminata l’intera direzione di vertice del Congressoin Chhattisgarh  così come l’agguato di Burkapal nel 2017 dove sono stati uccisi 23 poliziotti CRPF.

Perché Hidma è un enigma?

La polizia non ha alcuna idea della fisionomia di Hidma, a chi assomigli o circa il suo antecedente e la sua età. Non dispone di una foto di Hidma, salvo un ritratto in bianco e nero risalente a due decenni fa. Su di lui pende una taglia 40 lakh di rupie. La descrizione più comune fatta di Hidma è quella di un guerrigliero che imbraccia un AK 47 e guida un forte gruppo di circa 250-300 maoisti.

Sono vari i racconti sulla vita di Hidma. Alcuni sostengono sia un giovane vicino alla trentina, mentre altri dicono sia già ultracinquantenne.

“Diverse versioni sulla vita di Hidma hanno fatto di questo maoista un enigma. Alcuni dichiarano che è stato ucciso in un combattimento dopo l’incidente di Jhirum Ghati e il suo nome è usato come posta diun leader fra i quadri maoisti. Nessuno lo ha visto e anche se fosse mai venuto al mercato del villaggio nessuno lo riconoscerebbe” riferisce una fonte di Sukma, aFirstpost.

Tuttavia, secondo un maoista arresosi che avrebbe operato per un certo periodo sotto Hidma, intervistato da questo corrispondente, Hidma è una persona modesta, vicina alla cinquantina.

“Hidma è un giovane tribale locale, leader del battaglione maoista a Sukma. Coinvolto in vari casi di agguati ed esplosioni. Questi leader maoisti sono spesso dai nomi sconosciuti e contano vari alias”, dice Vivekananda, ispettore generale (area Bastar) della polizia del Chhattisgarh a Firstpost.

Cosa fa di Hidma il favorito?

-L’esperienza di Hidma come comandante dell’attuale 1° battaglione operativo in Bastar. È considerato un leader aggressivo fra i maoisti.

-L’età lo favorisce essendo gli altri concorrenti più vecchi di lui o malati. Il 65enne K Sudarshan sta soffrendo di molti malanni. L’altro concorrente, M Venugopal responsabile della zona di confine Chhattisgarh-Maharashtra non è conosciuto come più aggressivo di Hidma.

-P Tirupathi, alias Devji, era responsabile del 2° battaglione in Dandakaranya, smantellato.

-Se fosse eletto, agirebbe da sprone per i giovani tribali in Bastar, che è pure un terreno di reclutamento. I quadri maoisti hanno sofferto di scarsezza di effettivi per un po’ di tempo. 

-Hidma è giudicato un maestro stratega nella guerriglia. Si dice che conosca il territorio del Bastar come le sue tasche.

La maggioranza dei 21 membri componenti il ComitatoCentrale del PCI (maoista) è in cattive condizioni di salute e anche invecchiata. Secondo fonti del servizio intelligence,  sebbene la regione del Bastar continui ad essere il bastione del Corridoio Rosso, nessuno originario di questa regione è membro del Comitato Centrale.

“E’ corsa voce che Hidma fosse divenuto membro del Comitato Centrale, ma non è vero. È il comandante del 1° battaglione in Bastar. Occorre vedere se il Comitato Centrale infine lo incaricherà a capo del CMC, perché finora nessuna posizione di direzione di vertice è stata attribuita a leader tribali. Tutti i loro leader sono originari dell’Andhra Pradesh” ha affermato una fonte del servizio intelligence

La scelta plausibile del volto tribale di Hidma come capo della Commissione Militare Centrale darà vigore alle operazioni naxalitein Bastar ed è quello che vuole Basava Raju.