Attività recenti nella guerra popolare in India

Share:
Kharsawan (Jharkhand) Kharsawan (Jharkhand)

Secondo la stampa borghese indiana e il rapporto degli sbirri, il deputato Sahdev Samrat la sera del 25 maggio 2019 è stato attirato in un agguato nella vicina area di Kostapara nella città Bhairamgarh. In tal modo sembra sia stato ucciso da cinque persone. Il Congressoè responsabile, tra l’altro, della rapina di territorio perpetrata agli indigeni Adivasi. Non è chiaro se dell’imboscata siano responsabili dei rivoluzionari o delle masse non organizzate. Sul posto non è stato rinvenuto né un volantino né un opuscolo maoista.

Diversi sbirri feriti

Martedì 21 maggio 2019, rapporti di polizia riferiscono che due poliziotti della Guardia di riserva distrettuale(DRG) sono stati feriti da rivoluzionari tramite ordigni esplosivi artigianali. L’attacco pare sia avvenuto nel villaggio di Gogunda, a circa 500 chilometri da Raipur. I due poliziotti stavano partecipando a un’operazione anti-Naxalbari. La squadra di pattuglia ha isolato una collina vicino a Gogunda, quando è stato innescato un ordigno esplosivo  a cui è seguita una sparatoria.

A Seraikela-Kharsawan, lunedì 20 maggio 2019, secondo un alto ufficiale di polizia, due poliziotti dell’Unità speciale di supportosono stati feritida combattenti maoisti. Il fuoco è stato aperto su di loro mentre stavano pattugliando l’area di Naxalbari. Successivamente, altre unità di polizia sono state inviate sul posto per rintracciare i combattenti – a quanto pare  senza successo.

Lunedì stesso, è stata compiuta un’altra azione all’altezza della diga di Hudanga a Kharsawan. Secondo il rapportodi polizia, rivoluzionari del PCI (maoista) hanno attaccato un autobus che trasportava sbirri destinati alla protezione della diga. A causa della costruzione della diga numerosi contadini e indigeni sono stati espulsi e sono stati distrutti i loro mezzi di sussistenza. I combattenti hanno fatto esplodere una mina avendo come obiettivo l’autobus e aperto il fuoco. I poliziotti hanno abbandonato l’autobus, dopo di che i combattenti si sono ritirati. Nella sparatoria sono stati feriti due poliziotti dell’unità speciale di supporto e un poliziotto distrettuale. Pare che nell’autobus ci fossero 13 poliziotti e che non tutti siano rientrati alla base.